Logo Eninter
Manutenzione Prodotti e servizi Conosci Eninter Offerte News
Contatta con Eninter

Home > News > Manutenzione di ascensori a Legnano

27 settembre 2021

Manutenzione di ascensori a Legnano

La manutenzione del tuo ascensore è essenziale affinché tu sia sempre certo della sicurezza dell’impianto.
Con la manutenzione riesci a mantenere il tuo ascensore sempre operativo, funzionale ed esteticamente piacevole.

Ma come funziona nel dettaglio la manutenzione ascensore?

Lo scopriamo insieme in questa guida.

I piani di manutenzione che ti proponiamo

I piani di manutenzione a Legnano sono diversi tra loro.
Esistono quelli previsti dalla legge, ossia obbligatori: si tratta del piano di manutenzione ordinaria, che rientra anche in quello periodico svolto con una specifica cadenza tra un controllo e l’altro.

Esiste poi il piano di manutenzione straordinaria è essenziale per ottenere un buon servizio e riuscire a offrire il massimo in termini di controlli e di mantenimento dei componenti.

Ordinaria

Il piano di manutenzione ordinaria dell’ascensore, disciplinato dalla Direttiva 2014/33 e dal recepimento e trasformazione in legge in Italia, è obbligatorio al fine di salvaguardare la sicurezza e l’uso di questo sistema di mobilità verticale.

Con il piano di manutenzione ordinaria si effettuano dei controlli, previsti dalla legge, 2 volte all’anno. Questi devono essere effettuati da una ditta incaricata che presenti tutte le competenze necessarie e le certificazioni per operare al meglio sui sistemi elevatori.

Insieme al ricevimento dell’incarico e siglando un contratto, i condomini, i privati o le aziende che hanno installato uno o più ascensori saranno allineati con le disposizioni di legge. Di conseguenza si avrà la certezza di utilizzare sempre un mezzo completamente funzionante e sicuro.

Eseguire una manutenzione ordinaria a norma di legge vuol dire avere un’azienda che presenti un tecnico manutentore abilitato e certificato che esegua:

  • visite approfondite (per verificare integrità e funzionamento delle parti dell’ascensore);
  • visite di manutenzione preventiva (finalizzate alla verifica del funzionamento dell’impianto, della cabina, funi, apertura delle porte ecc…).

In caso di usura o di malfunzionamento di uno o più componenti questi devono essere segnalati e obbligatoriamente cambiati al fine di riportare l’ascensore a uno stato di funzionamento ottimale.

Periodica

In base alle proprie necessità e agli accordi che si prendono con le aziende è possibile anche scegliere di optare e integrare la manutenzione ordinaria, ogni due anni, con dei controlli periodici.

I controlli periodici possono essere eseguiti anche al fine di accorciare i tempi di quella ordinaria e garantire a tutti coloro che usano l’ascensore la giusta sicurezza e il funzionamento corretto di ogni componente. I controlli periodici, sia quelli semestrali sia eventualmente quelli trimestrali, dovranno essere sempre riportati all’interno del libretto dell’impianto o risultare da specifiche e apposite certificazioni.

Straordinaria

L’ascensore come ogni macchina, anche se progettato per riuscire a durare a lungo, talvolta può avere bisogno di controlli, modifiche oppure di sostituzioni e riparazioni impreviste.

In un piano di manutenzione straordinaria sono previste tutte quelle attività che vengono svolte in quanto si è presentato un imprevisto.

La manutenzione straordinaria dunque è necessaria quando:

  • Si verifica una rottura improvvisa
  • Si riscontra un malfunzionamento delle porte o dei pulsanti
  • La fermata al piano è imprecisa
  • Si blocca la cabina all’interno del sistema di elevazione

Nella manutenzione straordinaria rientrano però anche altri lavori quali:

  • Sostituzione di un ascensore vecchio con uno nuovo
  • Modernizzazione funzionale, che prevede interventi di riparazione ai guasti e ai componenti usurati.
  • Modernizzazione estetica: che riguarda tutti quegli interventi che servono a migliorare l’estetica dell’ascensore, come restyling delle cabine rovinate, sostituzione della pulsantiera logora, intervento di re-design per rendere la cabina più bella e piacevole.

Grazie alla manutenzione straordinaria è possibile andare a gestire al meglio l’estetica e le funzionalità dell’ascensore. Mantenendolo sempre bello da vedere oltre che sicuro e funzionante.

ecco dove siamo a Legnano

Chiedi maggiori informazioni al nostro team

I contratti

I contratti possono essere diversi in base alle proprie esigenze e anche al budget che si vuole investire per un contratto di manutenzione ascensore. Naturalmente, alla base della manutenzione dev’esserci sempre quella ordinaria che è obbligatoria, secondo quanto previsto dall’articolo 15 comma 4 del DPR 162/99 e successive modificazioni.

I principali contratti che si possono richiedere sono:

  • Base
  • Base Chiamata Compresa
  • Oro
  • Plus

Tutti i contratti prevedono la manutenzione ordinaria come previsto da legge, la gestione dei combinatori GSM per il segnale dell’ascensore, una polizza assicurativa RC. Nei pacchetti Oro e Plus sono compresi:

  • l’assistenza periodica (al di fuori di quella ordinaria);
  • l’intervento su chiamata in caso di blocco dell’ascensore;
  • il cambio di eventuali pezzi che si rompono o rovinano.
Tecnici geolocalizzati in tempo reale

La normativa

A garanzia della sicurezza degli ascensori installati, la normativa Europea e quella italiana hanno disposto direttive e leggi che è necessario seguire.

Nel dettaglio, la normativa più recente è il DPR n.23 del 10 gennaio 2017, promulgato come modificazione del precedente DPR n. 162/1999, al fine di recepire correttamente le nuove direttive dell’Unione Europea imposte con la DIR. CE 33/2014.

Dal punto di vista normativo, ci sono diversi obblighi e controlli imposti da eseguire sui propri ascensori. Questi rientrano tutti nelle operazioni di installazione iniziale dell’ascensore e nell’ambito della manutenzione ordinaria, obbligatoria due volte all’anno.

I costi

Quanto costa un piano di manutenzione straordinaria ascensori?
Il piano di manutenzione ascensori ha un costo che dipende da diversi fattori. Molti di questi dipendono dal tipo di ascensore installato e anche dal contratto che si sigla con l’azienda. Si consiglia di farsi fare sempre un preventivo attento che indichi tutti i servizi inclusi ed eventuali servizi a pagamento, al fine di verificare al meglio i prezzi e scegliere il piano migliore in base alle proprie esigenze.

Il team di Eninter Italia è sempre a tua disposizione per maggiori informazioni con una consulenza gratuita.

Contattaci

e scopri cosa possiamo fare per te.

Il nostro sito utilizza cookie propri e di terze parti per gestire il portale, raccogliere informazioni sull'utilizzo dello stesso e migliorare i nostri servizi analizzando la tua navigazione. Puoi accettare tutti i cookie che utilizziamo o configurarli o rifiutarne l'uso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo, consultare la nostra politica sui cookie.